LA MORTE (300LP CORPOC / ANEMIC DRACULA, 2012).

Body1: 

300 LP limited edition, November 2nd, 2012 by CORPOC / ANEMIC DRACULA (SOLD OUT).

Dark electronic death-ambient meets western literature masterpieces from Middle Age to nowdays. Experimental electronics by Riccardo Gamondi and and italian readings by Giovanni Succi.

//  BUY IT ON LINE (sold out)
//  SOUNDCLOUD   
//  FACEBOOK PAGE
​//  YOUTUBE PLAYLIST
//  PRESS: nora [at] fleisch-agency.com
//  BOOKING: booking [at] succi.it

Cover: engravings by Veronica Azzinari (30 different subjects), calligraphy by Giovanni Succi, screenprinted with ash on heavy cardboard paper, handprinted. Insert: white on black paper, water based ink, handprinted. Inner sleeve: calligraphy by Giovanni Succi. Edition of 300 all on black vinyl, 12″

Body2: 

L'unica esperienza universalmente comune che nessuno condividerà mai. La Morte nasce all’inizio del 2012 quando Riccardo Gamondi (Uochi Toki) mi chiede una selezione di letture da sonorizzare con l’elettronica. Delineo l'idea, il tema e il nome del progetto vien da sé. Sulle letture interviene poi Gamondi, selezionandole a sua volta e componendo su di esse parti da campionamenti e field recording. Pagine sparse della letteratura occidentale dal medioevo ad oggi in prosa (con la sola eccezione per i versi di Iacopone da Todi) sul tema della morte. La ricetta è semplice e come per le fiabe non si richiede all’ascoltatore altro requisito se non la propensione all’ascolto. L’invito è ad avventurarsi ad occhi chiusi nell’esperienza narrativa attraverso i suoni, spogliandosi degli eventuali preconcetti (positivi o negativi) sugli autori, che non vengono dichiarati preventivamente. Come se la morte ne avesse dispersi i nomi e non ne fossero rimaste che tracce sonore. Quello tra autore e ascoltatore si ripropone così come un rapporto tra pari. Pari in quanto umani; pari in quanto mortali. Per avvicinarsi a LA MORTE non occorre alcuna erudizione, così come è innegabile che nessuna conoscenza, in quel frangente reale, potrà mai fare la differenza per nessuno. 

Giovanni Succi

Image: 
Progetto di: